Booking.com

La spiaggia di Rawai, con le sue lunghe file di alberi di Casuarina, ha il suo fascino, ma non è così in alto nella lista dei posti da visitare come le favolose spiagge della costa occidentale di Phuket.

Al giorno d’oggi, Rawai è una “spiaggia di lavoro” e un punto di partenza per escursioni giornaliere in barca verso le isole circostanti di Phuket. Molte barche a coda lunga disponibili per il noleggio fiancheggiano le sue rive, dove è possibile organizzare un viaggio a Coral Island, Koh Lone o Racha Island, o un viaggio di pesca o snorkeling. La spiaggia è anche utilizzata come punto di ormeggio per i numerosi pescatori che vivono nella zona.

Sebbene non sia una spiaggia per prendere il sole e nuotare, non era sempre così: prima che la strada su Patong Hill fosse stata costruita, Rawai era la spiaggia preferita per le gite domenicali per chi stava a Phuket Town ed era tradizione (ancora presente) sedersi all’ombra degli alberi di causarina a mangiare e bere.

La spiaggia si estende da est a ovest con un promontorio alle due estremità ed è quindi molto ombreggiata e piacevole, anche nei giorni più caldi.

Non è una buona idea nuotare a Rawai a causa delle numerose barche ormeggiate (anche se provate a dirlo ai tanti bambini “zingari del mare” che giocano e si tuffano tra le onde all’estremità orientale della spiaggia).

Qui il mare è poco profondo e quando la marea si ritira sulla spiaggia di Rawai viene alla luce il suo fondo fangoso e le sue rocce.

Appena ad ovest di Rawai si trova Promthep Cape, una piccola penisola che offre un magnifico tramonto sull’oceano. Dal Mangosteen Resort, situato in un’area sopra Rawai, si possono ammirare splendide viste sull’intera area.

Rispondi